La Fata della Zucca

Libri e Pasticci in Cucina

Ravioli al Branzino

su 6 dicembre 2012

Pasta ripiena mon amour…ecco dei deliziosi ravioli al branzino con salsa ai pomodori datterini…davvero davvero buoni!🙂

Ravioli Branzino

La preparazione è tutt’altro che semplice e veloce, ma ne vale, ASSOLUTAMENTE!, la pena.

Ingredienti:

Per la pasta

–      3 uova

–      250 g farina

–      50 g di semola*

Per il ripieno

–      4 branzini già puliti (e possibilmente già sfilettati)

–      rosmarino

–      aglio

–      1 cucchiaio di olio

–      100 g circa di mollica di pane

–      latte

–      una grattata di scorza di limone

Per il sughetto

–      500 g pomodori datterini

–      aglio

–      olio

* la semola non è indispensabile, ma serve a rendere la pasta più soda anche in fase di cottura. Ha l’inconveniente che rende la pasta meno malleabile in fase di preparazione…insomma, se non l’avete in casa sostituitela con altrettanta farina senza impazzire.

Procedimento

Si parte con la pasta. Impastate la farina con le uova e un bel pizzicone di sale. Se avete l’impastatrice/mixer l’operazione sarà velocissima, se impastate a mano lavorate l’impasto con tanta energia e aiutandovi con tutto il corpo (sembra una pazzia, ma è così…) finchè non avete una bella palla soda e omogenea. Avvolgetela con la pellicola e mettete in frigo a riposare.

Prendete i branzini. Se non sono filetti e se non siete esperti (come nel mio caso)…preparatevi a trascorrere una mezz’oretta di agonia perché i pesci vanno sfilettati, spellati e vanno tolte con grande accuratezza TUTTE le spine e le spinette. Ma non perdetevi d’animo: con tanta pazienza si può fare!🙂

In una padella mettete a scaldare un cucchiaio di olio, 1 o 2 spicchi di aglio e il rosmarino. Quando sono caldi, aggiungete il pesce pulito. Salate e pepate e fate cuocere per qualche minuto. Lasciate raffreddare. Nel frattempo, in una ciotolina a parte, mettete la mollica di pane ad ammollare con il latte. Strizzate forte, il più che potete, scartate il latte e aggiungete il branzino, scartando l’aglio e il rosmarino. Mescolare il composto a mano e lavorarlo bene finché non è omogeneo: in questo modo potrete anche fare un doppio controllo sulla eventuale presenza di micro lischette che vanno tassativamente eliminate. Aggiungete un pizzico di sale, di pepe e una bella grattata di scorza di limone, che servirà a dargli un bel sapore aromatico. Pronti per i ravioli?🙂

Ravioli

Prendete la macchina per stendere la pasta e stendetela a strisce molto sottili; l’ideale è procedere una striscia alla volta, per evitare che secchi. Mentre lavorate un pezzetto di pasta, coprite il resto con un panno umido o con la pellicola.

3 alternative per fare i ravioli:

–      Se avete lo stampo per ravioli stendete la pasta sopra l’attrezzo, mettete le palline dell’impasto nelle fossette, prendete un’altra sfoglia sopra e poi un bel colpo di mattarello! Ricordatevi di dare una bella spolverata di farina sopra la macchinetta o c’è il rischio che si appiccichi tutto!

–      Stendete una sfoglia non troppo larga, mettete una fila di palline di impasto al centro e ribaltate la sfoglia su se stessa, sopra le palline. Separate i ravioli con il coltello o con la rotella. In questo caso usciranno ravioli con un lato liscio.

–      Stendete una sfoglia bella larga, mettete 2 o 3 file di palline di impasto abbastanza lontane da poter essere separate, mettete sopra un’altra sfoglia e poi separate i ravioli con coltello o con la rotella (io ho seguito questa opzione)

Mettete i ravioli a riposo su un ripiano infarinato. Ricordatevi di aspettate che si siano un po’ seccati prima di metterli uno sopra l’altro, altrimenti si appiccicheranno!

La salsa è super semplice (almeno la salsa!)🙂

Padella, olio, aglio e quando il tutto sfrigola, pomodorini tagliati in quarti. Sale e pepe e lasciate andare per 5/6 minuti.

I ravioli vanno cotti in acqua bollente salata e, una volta cotti, tuffati nella salsa per una rapida ripassatina…GNAM!

ravioli al branzino

Consigli&Suggerimenti

–      Non esagerate con il limone nell’impasto, o prevarrà su tutto: il branzino è un pesce comunque delicato ed è un peccato coprirne il sapore.

–      Quando preparate i ravioli ricordatevi 2 cose: togliere il più possibile l’aria dall’interno prima di chiudere (i mignoli sono “l’attrezzo” migliore) e schiacciate bene i bordi prima e dopo averli tagliati (eviterete che si aprano in cottura)


11 responses to “Ravioli al Branzino

  1. devono essere davvero buoni

    Mi piace

  2. relaxingcooking scrive:

    che meraviglia, immagino il sapore🙂

    Mi piace

  3. las3ga scrive:

    voce del verbo…provare immediatamente!!!!

    Mi piace

  4. Le Bonpon scrive:

    Wow che brava! sono bellissimi e sembrano davvero molto buoni! Quanta pazienza devi avere, io sono un disastro con la pasta fatta in casa
    ..

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: