La Fata della Zucca

Libri e Pasticci in Cucina

POLPETTONE RIPIENO

su 9 giugno 2012

Il solo e inimitabile compagno dell’infanzia, con un pizzico di fantasia in più!

Ci sono poche ricette che piacciono sempre…secondo me il polpettone, nelle sue infinite varianti è una di quelle! Solo a pensarci mi viene un’acquolina in bocca che…gnam!🙂

Essendo una ricetta così tradizionale e così intrinsecamente radicata in ogni famiglia, ognuno di noi ha delle idee ben precise su cosa-si-cosa-no in merito: carne macinata oppure carne d’avanzo (di vitello? di manzo? di maiale? mista?…) oppure un bel polpettone di tonno o di pesce vario?, parmigiano si o no, pangrattato o pane ammollato nel latte, spezie e sapori oppure solo carne nella sua purezza, solo polpettone oppure un bel ripieno…eh già, c’è anche capitolo ripieni!

Io appartengo alla categoria che il polpettone va bene sempre: mi piace, punto.

Oggi vi racconto una delle mie ultime passioni: polpettone ripieno con quel che c’è!🙂

INGREDIENTI

–        500 gr carne macinata mista manzo/maiale

–        1 uovo

–        pangrattato*

–        spezie varie (le mie più gettonate sono rosmarino e salvia insieme, meglio se fresche ma vanno bene anche secche)

–        2 uova

–        2 o 3 fette di prosciutto cotto

–        vino o birra per la cottura

–        una noce di burro

–        un cucchiaio di farina

–        un bel bicchierone di latte

* la quantità di pangrattato dipende dalla grandezza delle uova e dal grado di durezza che volete dare al polpettone.

Procedimento:

in una ciotola mettete la carne macinata e rompetela gentilmente con una forchetta, senza schiacciare. Mettete l’uovo, salate abbondantemente e sbattetelo leggermente con la forchetta.

Tritate le spezie il più sottilmente possibile, anche senza polverizzarle: sarà bello vedere piccole striscioline colorate in mezzo al polpettone!

Mescolate le spezie all’impasto e mescolate, possibilmente, con le mani. Poi salate, pepate e aggiungete il pangrattato finché l’impasto non assume una bella consistenza molliccia. Lasciate riposare.

In una ciotolina sbattete le altre 2 uova, con un po’ di sale; ungete una padellina e preparate una frittatina sottile.

Stendete un foglio di carta d’alluminio o di carta da forno e stendete l’impasto del polpettone abbastanza sottile: provate a dargli una forma regolare, possibilmente rettangolare.

Mettete le fette di prosciutto cotto lungo il lato lungo del polpettone, poi mettete sopra la frittatina. A questo punto dovete richiudere il polpettone: aiutandovi con il foglio di carta iniziate ad arrotolare il polpettone su se stesso, a partire dal lato del ripieno. Chiudete bene il polpettone lungo il lembo di impasto libero, arrotolandolo con la carta stagnola, e chiudete bene anche le estremità, in modo che non sbordi il ripieno.

Scegliete una padella abbastanza ampia da contenere il polpettone e mettete a scaldare un po’ di olio; metteteci dentro il polpettone.

Quando il lato inferiore ha preso colore con l’aiuto di 2 cucchiai (e con tanta tanta pazienza e delicatezza!) girate il polpettone di un quarto di giro, aspettate che prenda colore e poi giratelo ancora di un quarto di giro, finché tutti i lati sono coloriti.

A quel punto mettete nella padella un mezzo bicchiere di vino (o di birra) e un mezzo bicchiere di acqua e coprite. Lasciate il fuoco molto basso e portate a cottura.

Una volta cotto, spostate il polpettone (sempre molto delicatamente!) su un tagliere e copritelo con un foglio di alluminio.

A questo punto preparate la salsina: mettete una noce di burro nella padella dove avete cotto il polpettone e fate sciogliere. Aggiungete qualche cucchiaio di farina e, una volta che si è formata una pappetta, aggiungete il latte. Salate e portate a ebollizione, sempre mescolando.

Una volta che la salsa si è addensata, filtratela direttamente in una ciotolina.

Tagliate a fette il polpettone e chiamate gli amici…si mangia!🙂

Ecco il risultato

Consigli&Suggerimenti

–        In linea generale più uova mettete più pangrattato aggiungete più dovrete lavorare l’impasto con il risultato di ottenere un polpettone bello solido e dalla grana fine. Se invece volete ottenere una grana grossa, di quelle che si sfaldano tutte appena affondate la forchetta dovete lavorare il polpettone poco e mettere poche uova e pangrattato

–        Una variante interessante di ripieno è con la verdura lessata e strizzata bene: è molto divertente tagliare le fette e vedere il cuoricino verde che spunta!


3 responses to “POLPETTONE RIPIENO

  1. tortedinuvole scrive:

    Buonissimo!!!!!! lo proverò a fare🙂

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: